Incanto 20 - tradizioneattacchi.eu

28/09/2020
Vai ai contenuti

Menu principale:

Incanto 20

Eventi 2020

"Il Landau ondeggiava docile e pigro lungo i viali alberati di una Montecatini che stava vestendo un abito primaverile, solenne e monumentale. La carrozza seguiva sul selciato l’ancheggiare sinuoso del porfido di viale Giuseppe Verdi, in un indaffarato pomeriggio primaverile. Accomodatasi con piglio autoritario in modo da occupare l’intero sedile con l’ampia gonna di taffetà azzurrino, Mafalda sorrideva compiaciuta e beffarda all’indirizzo di Teodoro. Aveva ordinato di far scoprire la carrozza per gustarsi questo primo tiepido sole che le accarezzava dolcemente il pallore invernale del viso. Teneva le mani appoggiate sul pomolo di un piccolo ombrellino da passeggio, all’ingresso delle Terme Tettuccio, battè col puntale sul fondo della carrozza, il cocchiere a cassetta tirò leggermente le redini e con un debole sussulto il Landau si arrestò. Prontamente il servitore scese ad aprire lo sportello, celermente Teodoro scese dalla carrozza per porgere la mano per aiutare Mafalda a scendere, un attimo di esitazione, poi un nuovo ordine per il cocchiere; portatemi al parco voglio gustarmi ancora questo dolce sole. Il servitore richiuse lo sportello e velocemente risalì a cassetta mentre la carrozza ripartiva, tra lo sgomento di Teodoro rimasto così come un ebete solo sulla piazza.”

Un tripudio di ornamenti, marmi screziati, vetri, piastrelle, affreschi, capitelli, mascheroni, colonne e balaustre da far girar la testa. Una scenografia da sogno che in un attimo trasporta nella gaudente belle époque. E non sto parlando di Vienna o Praga o di Budapest, ma di un gioiello toscano, fuori dalle rotte di massa, tutto da riscoprire: Montecatini Terme. Qui gli equipaggi in carrozza sono tornati ad essere protagonisti all’interno della città, sfilando per i viali tra la gioia dei cittadini e dei turisti presenti in occasione di questo evento, Montecatini è la città delle carrozze che perfettamente si sposano con i suoi antichi palazzi e Hotel in stile Liberty che numerosi costeggiano i viali.  

Sì che ne è valsa la pena.  Di impegnarsi, lottare, lavorare, sacrificarsi per dare continuità a questo evento arrivato alla quinta edizione, evento clou della città di Montecatini Terme, organizzato dall’Associazione “Il Cavallo e l’Uomo” nella persona del suo Presidente Alessandro Bracali in collaborazione con Comune e le Terme di Montecatini, A.F.A.C. Associazione Friulana Appassionati Carrozze, F.I.S.E. Toscana, Associazione Teatro Idea di Borgo San Lorenzo, Accademia musicale “Ruggero Leoncavallo Montecatini Terme", Asd - scuola di ballo “swing mood” PT. L'Evento, che all’origine nel concepirlo ci si era prefissati uno scopo preciso, concedere alla nostra città di fare un tuffo nel passato per riportare cavalli e carrozze all’epoca in cui Montecatini Terme, 1800, era unica in Italia ed in Europa.


Annullata la classica edizione di Ferragosto causa pandemia Covid, si è voluto ugualmente mantenere il ciclo annuale in occasione del centenario del Palazzo Comunale, in forma leggermente ridotta il corteo di equipaggi con carrozze d’epoca ha rivisto la presenza di due importanti personaggi, fautori della prima edizione, Oberdan Valli e Antonio Lippi. In questo compendio di forte impatto emotivo tutto diventa magico, irreale, per chi osserva passare eleganti carrozze che tornano con i loro cavalli ad imprimere il rumore degli zoccoli sull’ampio piazzale antistante le Terme Tettuccio, un tuffo nel passato per rivivere le emozioni di Mafalda.

Una nuova location per l’appoggio di mezzi e box per i cavalli che sono stati ospitati presso il Centro ippico “La Pieve”, da subito la simpatia friulana ha scatenato la serata del venerdì ospiti nella club house del centro ippico. Da consuetudine un “Tajut” accompagnato da salumi e formaggi vari apriva le danze, seguita da un’infornata di pizze preparate da Massimo, proprietario del centro, Driver di trotto per l’occasione pizzaiolo, qualità quest’ultima molto apprezzata da tutti i commensali, per finire con una torta speciale dedicata al tema dell’evento: INCANTO LIBERTY.
Poi come sempre: tutti al PICCADILLY per riposare dalle “fatiche” in vista della giornata clou di sabato.

Equipaggi pronti alla partenza per raggiungere le Terme Tettuccio, apripista Andrea Chiavacci a cassetta di un Landau di fine 800, attacco in pariglia con cavalli TPR; accompagnato dalla moglie in qualità di aiuto cocchiere, carrozza riservata alle autorità nella cerimonia di ricordo della consegna delle chiavi del palazzo Comunale, a bordo il Sindaco Luca Baroncini e il Vicesindaco Francesca Greco, probabilmente alla loro prima esperienza in carrozza. Seguiva appresso Renzo Pezzutto con Spider Phaeton, attacco singolo con cavallo Lusitano, coadiuvato da Angelo Da Frè e dalla dolce Linda Donati nelle vesti di Groom. A ruota un altro attacco singolo condotto dal Driver Oberdan Valli che presentava un “Demì Tonneau” Luigi Belloni- Milano, altra carrozza di fine 800 in legno naturale, affiancato da Antonio Lippi, grande appassionato di cavalli proprietario della cavalla Lusitana-Tolfetana usata per questa occasione.

Naturalmente non poteva mancare l’equipaggio di Alessandro Cattarin che si presentava a cassetta di un Rally Cart Bottazzi-Napoli, attacco singolo con un cavallo Crusado, da sempre lo accompagna la moglie Roberta, coppia inseparabile nella vita e nelle avventure in carrozza. Per finire con l’attacco clou di Bruno Cotic che presenta uno Spider Phaeton Siamese Cesare Sala- Milano, attacco in pariglia con due cavalli Ghelder, come sempre Bruno non si fa mancare la dolce compagnia avendo per questa occasione riempito la carrozze di dolci Dame in abbigliamento d’epoca; si sà il fascino Goriziano piace sempre! O l'eleganza della carrozza?

Dalle terme Tettuccio il corteo proseguiva al Palazzo Comunale per la cerimonia di rito del passaggio delle chiavi, giro d’onore per i viali di Montecatini per raccogliere gli applausi e gli scatti fotografici dei turisti e dei cittadini che da sempre apprezzano questo evento che riporta per un giorno Montecatini agli antichi fasti di fine 800 primi 900 quando qui la nobiltà era di casa. Montecatini terra di bellezza per le sue terme, le saune naturali, le grotte alimentate dai fiumi lavici, le fonti di vapore dalle alte proprietà terapeutiche.
E qui su questi viali percorsi con le carrozze che l’immaginazione vola, ti senti quasi osservato dai fantasmi di illustri personaggi che qui hanno soggiornato; celebrità illustri, da Farah Diba, a Audrey Hepburn, a Grace Kelly che qui passò in luna di miele con Ranieri di Monaco. Senti il cuore pulsante di questa città ancora viva che aspetta una nuova riscoperta delle sue potenzialità termali ed enogastronomiche, riscoprire Montecatini Alto attraverso il lento viaggio della funicolare che si arrampica sulle pendici del monte per scoprire la parte antica della città.

Il tramonto segna da sempre il termine di ogni giorno, riposti cavalli e carrozze la festa continua, ci si sposta al Tettuccio per la consueta serata di gala, qui le Dame possono sfoggiare le loro toilette mentre i damerini sfoggiano le loro arti di rubacuori esternando degli inconsueti baciamani, ma è sempre un “Tajut” (brindisi) a suggellare una giornata piena di emozioni. Ancora una volta tutto bene, tutti soddisfatti, le personalità si prodigano in ringraziamenti, a qualcuno sfugge una lacrimuccia, forse è un bruscolino chissà! Forse è l’amicizia e l’armonia che si è istaurata in questi cinque anni tra uomini e donne di due regioni diverse e lontane che hanno in comune la passione per cavalli e carrozze ed un mondo che solo così riusciamo a far rivivere. Chiudiamo questa edizione “Covid” di INCANTO LIBERTY 2020 con il consueto “Tajut” (brindisi) e la promessa di ritrovarci ancora più uniti e numerosi per la prossima edizione 2021.

“TAJUT”!

Torna ai contenuti | Torna al menu