Pedane - tradizioneattacchi.eu

19/04/2018
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pedane

Terminologia


Pedane,   marche-pied,  running board, trittbrett,  estribo

"Bonsoir Madame, volete un passaggio?"
La ragazza sorrise a quel simpatico signore che le si era accostato con quella traballante carrozza trainata da un cavallo nero. Emma appoggiò il piede su quella pedana consunta a forma di stella che aveva visto salire migliaia di passeggeri, migliaia di piedi l'avevano calpestata, eppure indefessa continuava a prestare il suo servizio.
Dove la porto chiese il vetturino?
"Place du Marchè Saint Honoré" rispose vergognandosi del suo francese.
Aveva già fatto grandi passi con quella lingua che non le era mai piaciuta.
Si lasciò coccolare dal vento , mentre la carrozza sfilava veloce per le strade di Parigi.
Il nitrito del cavallo, lamentò la frenata improvvisa, riconobbe le piccole finestre della sua pensione.
Scese appoggiando novuamente il piede sulla pedana consunta unico elemento di quella traballante carrozza che con piacere aveva notato.Chissà se le avrebbe portato fortuna.
Pagò il vetturino che la ringraziò con dei complimenti, che in francese facevano tutto un altro effetto.  


Salire in vettura; una cosa molto semplice che noi tutti facciamo con tranquillità compiendo un gesto che ormai ci viene automatico, molte volte non guardiamo nemmeno,
appoggiamo un piede e ops! siamo in carrozza.

Dove appoggiamo i nostri piedi?

Che sia una pedana o un montatoio la maggior parte delle volte sorvoliamo su questo particolare presente su tutte le carrozze, che volutamente tutte le volte che saliamo o scendiamo andiamo a calpestare con la suola delle nostre scarpe.
Spesso e volentieri ammirriamo dei bei fanali o altri accessori che fanno parte di una carrozza ma ben poco consideriamo queste predelle,seppure indispensabili.
Eppure ne troviamo di mille foggie e dimensioni, classiche od originali, semplici o vere opere d'arte, quadrate o tonde, coperte o scoperte, a fiore o a petalo, a stella o a rombo, elaborate o umili,
vivaci o tristi ma sempre indispensabili.

Usate da sempre e da sempre poco considerate, che sia tonda o quadrata non esiste una regola che le cataloga rimangono così come sono state create a piacere del costruttore.

Qualche volta soffermiamoci e diamo un'occhiata gratificante,
per il servizio che puntualmente ci offrono.


Torna ai contenuti | Torna al menu