Frusta x tiro a 4 - tradizioneattacchi.eu

15/01/2018
Vai ai contenuti

Menu principale:

Frusta x tiro a 4

Whips

WHIP  FOR  IN  HAND

La frusta deve essere la compagna indivisibile del guidatore, che, presala in mano prima di salire a cassetta, non deve abbandonarla mai finchè non ne sia disceso.
Bisogna imparare prima di tutto ad attorcigliarla con prestezza, in guisa che il cordone dalla parte della curva resti pendente in doppio per circa 1 metro, poi a svolgerla ed eseguire i diversi colpi con effetto, infine a riprendere il cordone in mano per rifare l'attortigliamento. Il tutto deve essere fatto in modo che, quando colpirete un cavallo esso sia il solo a sentirla, senza che gli altri nemmeno se ne accorgano. Le fruste col manico troppo lungo non sono opportune; la giusta misura , che vi permetterà di servirvene bene e di ottenere l'attorcigliamento facilmente, si è: di metri 1,55 pel manico , compresa la impugnatura fin dove comincia ad essere legato il cordone, e di metri 3,70 pel cordone, cominciando dalla legatura tutta la punta.  
Il manico deve avere i nodi piuttosto pronunciati verso la curva , specialmente l'ultimo; ciò faciliterà ai principianti l'imparare il doppio attorcigliamento. Il cordone sarà di pelle e finirà sottilissimo, in modo che non vi sia bisogno di attaccarvi la punta di filo o di seta che è poco opportuna. Essa, quando fosse bagnata, diventando rigida e pesante, si ingarbuglierebbe facilmente sui finimenti, o sulle gambe dei cavalli.  Prima di adoperare la frusta sarò indispensabile insaponare il cordone, che, diventando così più flessibile, vi permetterà di ottenere l'attorcigliamento con maggior sicurezza.



La frusta:
come adoperarla.


Per attorcigliare il cordone al manico prendete la frusta con la destra, a due terzi dell'impugnatura, con il cordone sciolto e la punta in mano, e mettetevela a sinistra, in posizione orrizzontale, con la mano 10 cm lontana dallo stomaco. (fig. 10). A questo punto con calma, adagio, in modo che il cordone non oscilli, portate la mano verso destra alzando il braccio, durante tutto il movimento. (fig. 11) Poi, abbassatela rapidamente per circa 1 metro in modo che ritorni quasi ad essere orrizzontale, senza mai fermarvi; riportatela velocemente a sinistra colpendo sulla destra il cordone che pende, ritornando così nella posizione di partenza. (fig.12) Assicuratevi che questo terzo movimento sia eseguito in continuo, all'unisono senza fermarvi prima che la frusta sia completamente a sinistra, altrimenti non otterrete più lo scopo. Se il movimento è perfetto avrete il doppio attorcigliamento, ed il cordone sarà pendente il doppio, dalla parte della curva per circa un metro. Se sarà fatto perfettamente, l'ultima spira del cordone girerà dove comincia ad essere legata al manico.

Torna ai contenuti | Torna al menu