La frusta - tradizioneattacchi.eu

05/08/2018
Vai ai contenuti

Menu principale:

La frusta

Whips

La frusta - the whip

La frusta deve essere la compagna indivisibile del guidatore,
che, presala in mano prima di salire a cassetta,
non deve abbandonarla mai finchè non ne sia disceso.
Con finimento a collana utilizzeremo una Frusta Inglese o a pioggia,
una frusta spezzata o ungherese con finimento a pettorale.

Esistono innumerevoli tipi di fruste, che si distinguono da quelle economiche
a veri oggetti d'arte frutto di valenti maestri atrigiani.
Le fruste cosidette "bois de rose" con caratteristici nodi naturali
sono ritenute di gran pregio.

Il suo uso deve essere limitato:
dovendosi adoperare la frusta per un cavallo freddo o esitante nella sua partenza,
è bene sapersene servire con precisione.
Il cocchiere dovrà abbassare il braccio destro senza staccarlo dal corpo,
mettere la frusta nella direzione del braccio e con un colpo leggero impresso da un piccolo movimento del pugno,
colpire il cavallo tra il sellino e la collana, non sulla groppa né ai fianchi;
bisogna conoscere a fondo un cavallo prima di batterlo sulla groppa.
La frusta deve essere maneggiata con sicurezza e gradazione,
tenuta leggermente con la mano in maniera che resti flessibile col braccio.

Si rammenta che nella Tradizione è “bandito” lo schiocco della frusta.


Come si tiene la frusta

Va tenuta nella mano destra, tra il pollice e la prima articolazione dell'indice,
a circa 15 cm. dall'estremità del manico a secondo della sua bilanciatura,
inclinata in avanti senza che il mozzone tocchi le groppe dei cavalli
e non infastidisca il passeggero seduto a fianco del guidatore.

                                                                                                                         Alberto Agostinelli

Torna ai contenuti | Torna al menu