Monza - tradizioneattacchi.eu

24/06/2018
Vai ai contenuti

Menu principale:

Monza

Eventi


Cavalieri, Amazzoni
e
Carrozze
alla Reggia di Monza.

Si riparte con:
F.I.S.E
Attacchi Tradizione
Lombardia

Monza, il Parco e la Reggia

Complice una stupenda giornata di sole, in questa pazza primavera 2015, Cavalieri , Amazzoni, Drivers, Dame, Cocchieri e carrozze si sono ritrovati al centro di questo meraviglioso parco per l'ormai consueto appuntamento legato all'antico mondo dell'Arte Equestre di Tradizione.
Un evento legato alla storia della Reggia, tra antichi scritti sono state trovate testimonianze, che a Primavera inoltrata, era consuetudine dei Reali, in particolare S.A.R. Umberto I, compiere una passeggiata nel Parco in carrozza con al seguito il corteo di cavalieri e amazzoni. Un rituale per festeggiare l'arrivo della bella stagione, il rinnovarsi della fecondazione della terra che sboccia con la fioritura primaverile della natura.

Un cerimoniale che Giuseppe Angiulli in collaborazione con la F.I.S.E  Lombardia,nella persona del suo Presidente Umberto Lupinetti, ha voluto riproporre alla sovraintendenza della Reggia, trovando grande disponibilità per organizzare l'evento presso l'ex Presidente del CONI Lombardia Pierluigi Marzorati al sindaco di Monza dott. Scannagatti Roberto, coinvolgendo l'assessore al Turismo ing. Abba Carlo, il direttore generale del Parco dott.Lorenzo Enrico Lamperti e l'arch. Corrado Beretta.
La folta partecipazione di equipaggi, amazzoni e cavalieri che lì si sono ritrovati per celebrare questa festa che ha visto il corteo partire da Cascina Mirabello, percorrendo le meravigliose stradine che in numero infinito attraversano il Parco in tutti i sensi. Wagonette,Break, Landau, Caleche e una stupenda Briska da viaggio degna di S.A.R.

Una vera carrozza Reale, con assali in legno, fleche a tridente, sediolo posteriore per il valletto e fanali con vetri a "lente", una vera "chicca" portata per l'occasione da Roberto Bergaglio, attaccata ad un superbo tiro a 4 di cavalli Ghelderlan, in finimento inglese in vernice a collana. La mancanza degli ormai decaduti Reali, a bordo, è stata eccellentemente sopperita per l'occasione,da papà Santino e Signora. La giornata propizia, ha riversato migliaia di famiglie a godersi il caldo sole di primavera e il passeggio delle carrozze, senza timore possiamo dire che milioni sono stati i "clic" dei telefonini che ognuno ha voluto scattare per portarsi a casa un ricordo di questo piccolo cerimoniale storico.    

Come descritto negli antichi scritti, il corteo "Reale" ha percorso il perimetro del Parco passando per i vari punti storici: Villa Mirabello, Ristorante St. Georges Premier,  Viale dei Mulini Asciutti, Viale cavriga, Cascina Casalta, arrivando nei giardini privati della Reggia, uscire in Viale Regina Margherita per confluire nella Piazza dell'Arengario per il tradizionale brindisi di Primavera; coppe di dolce prosecco, rigorosamente Italiano, ha deliziato i dolci palati delle Damigelle di Corte, per l'occasione a bordo di un grazioso Landau di provenienza Borbonica; Premiata Fabbrica Carrozze - Petto Francesco - Napoli, portata per l'occasione dall'amico Pino Usai con le dolci Damigelle: Alessandra Borghi, Laura Marina Bassano, Stefania Pettinari, un equipaggio presentato in modo ineccepibile in tutto il suo insieme.

Un breve saluto delle autorità Comunali a tutti i presenti, tra i quali vogliamo ricordare:Prof. ssa Narcisa Soria Valencia Console Generale dell'Ecuador a Milano; Prof. Guaman Jara Allende Presidente Centro Ecuadoriano d'Arte e Cultura; Dott.ssa Milagros Guzman ViceConsole Repubblica Dominicana; gli studenti del Laboratorio "Comunicazione Televisiva per il Turismo" Università degli Studi Milano Bicocca; Dott. Nicolò Leotta Sociologo Docente presso l'Università degli Studi Milano Bicocca
Concluso la breve cerimonia, il corteo è proseguito per le vie del centro storico cittadino accompagnato dal Nucleo dei Carabinieri a Cavallo che ha sede all'interno del Parco.

Terminato il pic-nic offerto, il pomeriggio è proseguito con le prove di Presentazione e una dimostrazione della propria abilità di guida all'inglese. Un pool formato da tre Giudici Attacchi Tradizione F.I.S.E composto dai sig. Cav. Alfredo De Paoli - Sig. Vittorio Crespi - Sig. Mario Venegoni ha esaminato attentamente tutti gli equipaggi presenti sul campo. Si è voluto dare inizio ad una nuova formula, niente schede con punteggi incomprensibili per la maggior parte dei guidatori, ma, un dialogo diretto tra Giudice e equipaggio, il dialogo diretto è sempre più efficace, incisivo, comprensibile e si memorizza subito.

Una stupenda giornata di Primavera trascorsa in un clima di armonia, simpatia e rilassatezza dove tutti si sono divertiti senza lo stress della competizione e dei risultati, come devono essere tutti gli eventi di Tradizione. Giornate dove si fanno nuove amicizie, ci si confronta stringendosi la mano, si ascoltano i consigli dei Giudici e se ne fanno tesoro, si osservano gli altri equipaggi e ci si complimenta con loro. Perchè come sempre lo facciamo per divertirci e stare in compagnia di amici sinceri con i quali condividiamo la passione per cavalli e carrozze. Sempre nel rispetto della salute dei nostri cavalli perchè anche per loro deve essere un divertimento non fatica e stress.  

Rigraziamo; il paniuficio Di Buduo (pane), il salumificio Venegoni, il caseificio Gioiella di Gioia del Colle, il centro ippico Santa Maria del signor Renato Campini, le Socie dell' Associazione Italiana Monta Amazzone (AIMA) la Presidente Eleonora Locatelli, la Vice presidente Brolis Federica e tutte le socie ed i cavalieri e gli equipaggi pervenuti.

Torna ai contenuti | Torna al menu