Carrozze da bagno - tradizioneattacchi.eu

17/09/2018
Vai ai contenuti

Menu principale:

Carrozze da bagno

Curiosando

Carri da spiaggia mobili per bagnarsi in completa dignità

Estate, tempo di vacanze,di sole e mare, ma come è nata questa moda?
Dal 1750 a Parigi si diffonde la moda dei bagni, sia che questi avvengano in laghetti o fiumi, sia che si tratti di benefiche immersioni in mare. E’ in questo periodo infatti che prende il via l’abitudine di spostarsi sulle coste della Normandia o della riviera mediterranea per godere delle salutari proprietà dell’acqua di mare. All'epoca, essendo sconveniente specialmente per le donne, essere viste in abiti succinti, furono pensate queste cabine da mare trainate da cavalli, che permettevano alle signore di fare il bagno al sicuro da sguardi maschili.


Inventati nel 1750 da Benjamin Beale, anche se sussistono le prove della loro esistenza precedente,dalla fine del Settecento ai primi anni dell'Ottocento era comune vedere queste cabine mobili sulla spiaggia, avevano le ruote e si chiamavano 'bathing machine'. Poteva essere tutta di legno oppure chiusa con una tenda. Si doveva trovare un modo per consentire alle persone di cambiarsi e andare al lungomare in privato lontano da occhi indiscreti, i bagnanti, in molti casi divisi per sesso; entravano nella cabina in abiti civili, dove vi si cambiava indossando il "costume" mentre la cabina era trainata in acqua da buoi o cavalli.

Arrivati ad una distanza adeguata veniva sganciata e lasciata come riparo da sguardi indiscreti, una volta che il divertimento in acqua era terminato, bastava alzare una bandiera per segnalare a riva la necessità di riportare la cabina sul bagniasciuga. Sulle spiaggie delle località balneari, esistevano delle coperative di noleggio e traino che utilizzavano cavalli da tiro e all'occorrenza anche pariglie di buoi. Solitamente questi carri da bagno avevano quattro grandi ruote per permettere di raggiungere una data profondità dell'acqua. Quando fu più accettabile per gli uomini e le donne fare il bagno insieme ed essere visti "in costume", l'uso di queste cabine venne completamente abbandonato negli anni 1910-1920. Rimasero comunque le cabine fisse sul bagnasciuga cosi come sono sono arrivate sino ai giorni nostri.

Torna ai contenuti | Torna al menu