Quirinale - tradizioneattacchi.eu

10/11/2018
Vai ai contenuti

Menu principale:

Quirinale

EVENTI 2018

5° INCONTRO FORMAZIONE GUDICI ATTACCHI TRADIZIONE F.I.S.E.
Roma Scuderie del Quirinale
26 maggio 2018

"Le carrozze di casa Savoia”

Una panoramica delle bellezze che oggi sono conservate al Quirinale sono le carrozze. La collezione è una tra le più importanti d’Italia ed è composta da molteplici esemplari che rappresentano la quasi la totalità delle tipologie di carri prodotti nel tardo Settecento fino al primo Novecento, queste magnifiche carrozze con i loro accessori e i loro corredi, che sicuramente il mondo ci invida. Le Scuderie Sabaude sono situate all’interno del complesso del Quirinale in uno spazio periferico situato lungo il confine nord-est del recinto fortificato degradante verso la fontana di Trevi, nel grande Fabbricato edificato dall’arch. Antonio Cipolla nel 1874 oggi detta “Fabbricato Cipolla”.

Grazie alla preziosa disponibilità del Dott. Marco Lattanzi, responsabile del Patrimonio del Quirinale, si è potuto realizzare questo appuntamento, il più prestigioso del ciclo "Le carrozze raccontano" in quanto, in questa occasione si è riscoperto una parte della storia dell'Italia del Regno Sabaudo.


Chi entra nel palazzo del Quirinale per visitarne le scuderie proverà certo un'impressione di meraviglia, l'ingresso minore, quasi sconosciuto, costeggiante nel tratto laterale del palazzo, introduce immediatamente nel grande cortile centrale, un breve passaggio ci introduce nei giardini del Quirinale. L'effetto d'insieme è di grande suggestione scenografica, con grotte artificiali a mosaici con giochi d'acqua ispirati alla mitologia greca, con la fontana dell'Organo a funzionamento idraulico creata da Luca Biagi che ideò il suo funzionamento ad acqua. I lavori per il fabbricato delle rimesse terminati nel 1875, collegati ora da una scala, detta" di Sua Maestà", quasi d'angolo nel muraglione che si affaccia sulla Rotonda, a costituire il fulcro dell'intera struttura. Le scuderie; forse l'aspetto più suggestivo per il visitatore, nelle quali si schiudono ambienti che ci danno il senso di quella che potremmo chiamare una civiltà di oggetti. Si possono così immaginare, senza molto sforzo, gli scudieri, i palafrenieri, i cocchieri, gli staffieri, i garzoni di stalla vestiti con questi stessi indumenti, i cavalli bardati con questi stessi finimenti, attaccati a queste stesse carrozze, in questo stesso cortile creato per consentirne la movimentazione. E' qui che l'itinerario della nostra visita si dilaga tra le grandiose berline di gala e le berline di uso quotidiano, le stanze dove sono conservate i finimenti e le livree, e qui, suggellato da una piccola targa seminascosta sulla parete, con semplici parole a testimoniare un sentimento di devozione, di abitudini e di stili di vita, di costumi e consuetudini che tragicamente si interruppero.


Una gradevole pausa pranzo, veniva gentilmente offerta dal Capo dipartimento Attacchi, a bordo campo nell'interno dell'enorme e meraviglioso giardino Borghese in occasione del CSIO Roma – Piazza di Siena 2018. Per proseguire successivamente con il programma della giornata, nella sala conferenze alla Casa del Cinema di Villa Borghese.

L'apertura con breve discorso del Capo dipartimento AVV. Carlo Misasi per ringraziare tutti gli aspiranti giudici partecipanti che hanno aderito all'iniziativa messa in campo per rilanciare il settore attacchi in Tradizione della F.I.S.E., con un ringraziamento a tutti i collezionisti e i Direttori dei vari musei visitati, Ivo Baldisseri e Carlo Gnecchi Ruscone, Denis Maria Pagano (Museo di Villa Pignatelli, Napoli), Antonella Gigli (Musei di Palazzo Farnese, Piacenza), Marco Lattanzi (Scuderie del Quirinale, Roma), per aver messo a disposizione le opere conservate oggetto di visita, dando un contribuito fondamentale alla completa riuscita dell'iniziativa messa in campo. Ringraziamenti al giudice Giuseppe Del Grande e all'appassionato ed esperto Cesare Martignoni per i loro preziosi interventi. Un ringraziamento particolare al Presidente FISE Marco Di Paola, al segretario generale Simone Perillo, al consigliere Luca D'Oria e al direttore sportivo delle discipline non olimpiche Duccio Bartalucci per la fiducia che ripongono nell'operato del Dipartimento Attacchi e per l'attenzione rivolta alla disciplina. Seguiva la distribuzione di una seconda dispensa " Le carrozze raccontano" Un percorso di tavole rotonde dedicato alla formazione di Giudici di Tradizione ed Eleganza, voluto dal Capo dipartimento AVV. Carlo Misasi, realizzato in collaborazione con Tradizioneattacchi.eu, con una sintesi sugli argomenti dei cinque appuntamenti. Una seconda dispensa in formato DVD realizzata dal docente incaricato Lorenzo Gatti, a completamento delle varie e argomentate informazioni presentate ad ogni appuntamento. Presenti per l'occasione, Alessandro Cagnazzi, referente per le discipline non olimpiche e Sonia Negri, assistente dei dipartimenti discipline non olimpiche, il Dott. Marco Lattanzi, storico dell'arte presso l'Area Tutela e Valorizzazione del Patrimonio Artistico del Segretariato Generale della Presidenza del Quirinale.

Con questo appuntamento si è concluso il ciclo di incontri presso musei e collezioni, private e pubbliche, che ha caratterizzato questa prima fase di accrescimento culturale sugli equipaggi i Tradizione. Tavole rotonde e incontri culturali hanno avuto luogo  con dibattiti, approfondimenti e visite guidate, consentendo ad un gruppo di esperti ed appassionati di accrescere e consolidare il proprio patrimonio di conoscenza del mondo delle carrozze d'epoca, un patrimonio che ha fatto apprezzare l’arte dei carrozzieri italiani in Europa e nel mondo. Gli incontri sono stati coordinati dal responsabile del Dipartimento Attacchi Avv. Carlo Misasi, con la collaborazione del collezionista, giudice e referente del Dipartimento attacchi per le attività di Tradizione Ivo Baldisseri. Docente e relatore del corso è stato incaricato Lorenzo Gatti, tecnico e giudice FISE.


A seguire la fase attiva di questo ciclo, ovvero l'esperienza sul campo gara; il Dipartimento Attacchi F.I.S.E., nella persona dell'avv. Carlo Misasi ha già messo in calendario una serie di eventi per i partecipanti al corso.

1° appuntamento il Concorso Internazionale di Villa Manin 9-10 giugno a Codroipo UD; per l'occasione gli aspiranti giudici potranno seguire la fase di giudizio in una postazione apposita coadiuvati dal Resp. Attacchi tradizione FISE, Giudice internazionale Ivo Baldisseri. La partecipazione per gli aspiranti giudici è libera, coloro che volessero essere presenti già nella giornata di sabato 9 giugno e volessero partecipare alla cena di gala sono pregati di contattare Bruno Cotic cell. 3483817241 per la riservazione del posto a tavola. (La cena è a pagamento)

2° appuntamento in occasione della Sfilata di S. Savino ad Ivrea sabato 7 luglio dalle ore 20.00 in notturna.

3° appuntamento in occasione dell'evento di Montecatini Terme dal 12 al 15 agosto, che vedrà all'interno della tre giorni un Concorso di eleganza. Riferimento Oberdan Valli

4° appuntamento a settembre in occasione del Concorso di Eleganza di Fasano - Puglia. Riferimento avv. Michele Santoro

altri appuntamenti in fase di concordato, verranno comunicati in seguito.

Ogni appuntamento è un'occasione per approfondire le proprie conoscenze, iniziare a farsi un quadro generale della realtà degli attacchi di tradizione sul nostro territorio, un momento per iniziare a mettere in pratica quanto si è appreso, per farsi quell'esperienza sul campo che si acquisisce solo con la pratica costante, e con la lettura di manuali a tema.

Torna ai contenuti | Torna al menu