Villa Manin - tradizioneattacchi.eu

17/09/2018
Vai ai contenuti

Menu principale:

Villa Manin

EVENTI 2018

Finalmente sul campo!

Giunto alla sua sesta edizione il Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione, che si è svolto ancora una volta nella magica cornice di Villa Manin di Passariano di Codroipo (UD), nel parco della villa barocca, divenuta patrimonio UNESCO. In questa visione durante il concorso si è svolta la prima sessione di affiancamento di aspiranti Giudici FISE alla giuria di concorso, organizzata dal Dipartimento attacchi per il gruppo di candidati giudici FISE nell'ambito del progetto formativo 'Le carrozze raccontano'. Prevista dalla Federazione Italiana Sport Equestri, che ha patrocinato la manifestazione, a testimonianza dell'attenzione rivolta dal Dipartimento Attacchi alla cura dei particolari e dell'eleganza negli attacchi d'epoca, ed in generale alla conservazione di un patrimonio storico culturale di enorme portata. Con la piena disponibilità dell'A.F.A.C. che prontamente ha messo a disposizione una postazione, inserendo in concomitanza con la postazione di verifica della larghezza delle carrozze, una quarta postazione di valutazione. Finalmente per gli aspiranti giudici è giunta l'ora di mettere in pratica il bagaglio culturale appreso negli incontri precedenti. Ogni aspirante giudice dotato della propria cartelletta con schede di giudizio, naturalmente FISE, si è cimentato nell'arduo compito della valutazione degli equipaggi.

Coadiuvati dal responsabile FISE per gli attacchi di Tradizione Ivo Baldisseri, i sei aspiranti giudici, Lucio Formisano, Pasquale Orza, Matteo Bianco, Aurelio Bianco, S. Carcò e Fabrizio Canali, si sono prontamente calati nei panni di esaminatori. I venticinque equipaggi presenti, ad uno ad uno sono transitati sotto l’occhio attento dei sei aspiranti giudici. L’alta qualità delle carrozze presenti ha veramente messo a dura prova il giudizio, ricercare le sottili differenze per formulare una valutazione ed un punteggio per compilare le schede in tutte le loro parti è stata un’impresa veramente ardua.

La presenza sul campo, per la prima volta in Italia di un equipaggio giunto dalle terre di Spagna, ha reso questo appuntamento di veramente alto livello. La presenza dell’equipaggio di Antonio Repullo Anaya Miguel che presentava un tiro a quattro alla “Postigliona” guidato da un solo postiglione di eccezionale bravura che ha effettuato tutte le tre fasi del concorso. Un equipaggio unico nella sua pregevolezza, che difficilmente si potrà avere occasione di rivedere, dando l’opportunità a tutti di essere partecipi di un evento unico.

Con la riconsegna delle schede, terminava questa prima fase operativa, ora verrà fatta una valutazione globale della effettiva conoscenza in materia degli aspiranti giudici. Questa prima prova sarà seguita da altre già previste nei prossimi appuntamenti di Trazione patrocinati FISE. A breve l’evento della sfilata di S. Savino a Ivrea il 7 luglio prossimo, una vera occasione per farsi un’esperienza in più per accrescere il proprio bagaglio tecnico.

Torna ai contenuti | Torna al menu